Venerdì 13 aprile alle ore 18.00 a Grottaglie nell’auditorium della B.C.C. di San Marzano in via Messapia, il “Leo Club Grottaglie”e “8D-ArtEvents” presentano il cortometraggio scritto e diretto da Alessandro Zizzo: “La stagione dei finocchi”. Alla proiezione seguirà un dibattito introdotto da Alberto Monaco (presidente del Leo Club Grottaglie) e moderato da Daniela Chionna (direttore artistico 8D-ArtEvents) in cui interverranno Luca Carbone (vicepresidente de “Il Pozzo e l’Arancio” e responsabile settore scienze sociali del periodico di informazione culturale “Il Puntarancio”), il protagonista Giorgio Consoli e Graziana Calò (psicologa evolutiva e familiare di approccio sistemico relazionale).Continua a leggere

Il Consiglio Direttivo, i Soci ed i simpatizzanti dell’Associazione e il Corpo Direttivo e lo staff tecnico del Premio Letterario augurano a tutti una buona Pasqua, che sia piena di gioia e soddisfazione per ciascuno.

AUGURI DA IL POZZO E L’ARANCIO!!!

1. L’autore può concorrere con una sola opera poetica in lingua italiana (se in vernacolo o in lingua straniera con allegata traduzione italiana) inedita e non vincitrice di altri premi, a tema libero, con lunghezza massima di quaranta versi contenuti entro un’unica cartella (formato A4) dattiloscritta. Non sono ammessi lavori collettivi. L’opera che riveli imitazioni o plagio è immediatamente esclusa dal Premio.

2. Gli elaborati devono pervenire al seguente recapito: Associazione culturale – Premio letterario internazionale “Il Pozzo e l’Arancio”, corso Umberto I n°32 – 72024 Oria (Br), entro e non oltre il 23 luglio 2016. L’elaborato può essere presentato secondo le seguenti modalità:
a) in triplice copia, privo di qualsiasi segno di identificazione; si deve inoltre allegare una scheda con i dati personali dell’autore: nome, cognome, età, indirizzo, recapito telefonico, indirizzo di posta elettronica, breve curriculum e firma per esteso.
b) compilando in ogni sua parte l’apposito modulo informatico sul sito web de “Il Pozzo e l’Arancio”.
In entrambi i casi l’autore è validamente in concorso solo quando l’organizzazione riceve la quota di partecipazione.

3. È richiesto un contributo di € 5,00 (cinque euro) che l’autore concorrente può allegare in contanti alle opere (sotto propria esclusiva responsabilità) o versare secondo le seguenti modalità:
a) vaglia postale intestato all’Associazione Culturale – Premio Letterario Internazionale “Il Pozzo e l’Arancio”;
b) bonifico bancario intestato a: Associazione culturale “Il Pozzo e l’Arancio” – BCC di Erchie, filiale di Oria – IBAN: IT 27 U 08537 79220 001000033023, riportando la causale: Premio letterario internazionale – Quota di iscrizione.

4. Ricorrendo il 70esimo anniversario della nascita della Repubblica Italiana e della creazione della Vespa, sarà conferito premio speciale a opere aventi per tema le due citate ricorrenze.

5. La Commissione giudicatrice – il cui giudizio è insindacabile – decreterà cinque autori finalisti tra cui sarà scelto il vincitore assoluto. In base al numero e alla qualità delle opere pervenute al concorso, la Commissione giudicatrice ha facoltà di assegnare ulteriori premi, tra cui un premio speciale per la migliore opera concorrente scritta in vernacolo. I risultati saranno resi noti tramite il sito telematico del Premio e tramite gli organi di stampa; inoltre tutti gli autori concorrenti riceveranno debita comunicazione della classifica finale.

6. Gli autori concorrenti decretati vincitori saranno premiati in Oria sabato 1 ottobre 2016 durante la cerimonia di premiazione de “Il Pozzo e l’Arancio”. Le opere premiate (o parte di esse) saranno declamate dal Corpo artistico del Premio. Gli autori vincitori dovranno assicurare la loro presenza alla cerimonia di premiazione telefonicamente o a mezzo posta e dovranno inoltre ritirare il premio personalmente, essendo ammesso il ricorso a una delega solo in casi di assoluta indisponibilità. In nessun caso è ammesso il ricorso alla spedizione postale.

7. Le opere pervenute anche se pubblicate o inserite in antologie (il cui diritto viene riservato alla Direzione generale del Premio) rimarranno di proprietà dell’autore. Nulla è dovuto agli autori in caso di pubblicizzazione dei propri componimenti. Le opere partecipanti non saranno in nessun caso restituite ma conservate nell’archivio del Premio.

8. Per gli autori che ne faranno esplicita richiesta è previsto l’invio di un attestato in carta semplice per usi didattici o curriculari; l’assegnazione di crediti formativi per gli studenti concorrenti al Premio è tuttavia a discrezione dei singoli istituti.

9. Si assicura il trattamento dei dati personali pervenuti nel rispetto della legge 196/03. Per eventuali controversie è competente il Foro di Brindisi.

10. La partecipazione al Premio comporta la piena conoscenza e l’incondizionata accettazione delle norme del presente regolamento, per cui il mancato rispetto – anche di una soltanto di esse – comporta l’esclusione dal Premio.