L’Associazione

L’Atto Costitutivo dell’Associazione Culturale “Il Pozzo e l’Arancio”, che ne sancisce la nascita, viene siglato il 14 marzo 2008 nella Chiesa di San Francesco d’Assisi in Oria.

A costituire questa nuova realtà sono dieci giovani oritani, desiderosi di offrire alla propria Città un contributo fattivo: Mino Candita, Luca Carbone, Pamela Cinieri, Giuseppe D’Abramo, Luana Gioia, Alessandro Marrazzi, Pierdamiano M. Mazza, Salvatore Schirinzi, don Domenico Spina e Ubaldo Spina.

L’idea di costituire un’associazione vede la luce in seguito alla positiva esperienza del Premio Letterario Internazionale “Il Pozzo e l’Arancio”, nato nella primavera del 2005.

Per chiarire la natura de “Il Pozzo e l’Arancio”, riportiamo uno stralcio dello Statuto, l’articolo 2:

Le finalità che l’Associazione si propone sono le seguenti:

  • Organizzazione e gestione del Premio Letterario “Il Pozzo e l’Arancio” fondato nel 2005;
  • Promozione e diffusione della cultura nelle sue molteplici ed assolute forme, perseguendo più vasti intenti di sociale progresso e sviluppo;
  • Ricerca e rivalutazione delle risorse culturali, sociali ed istituzionali del territorio.

Sarà dovere dell’Associazione curare l’organizzazione di iniziative volte a soddisfare le succitate finalità, riservando però la doverosa precedenza al Premio Letterario “Il Pozzo e l’Arancio”. Notevole sarà l’impegno che l’Associazione dovrà profondere per sviluppare ogni forma di positiva collaborazione con le istituzioni, pubbliche e private, e con le varie realtà che hanno finalità di promozione umana, sociale e culturale, producendo proficue opere di utilità comune.

Inoltre, data l’origine dell’iniziativa del Premio Letterario “Il Pozzo e l’Arancio” avutasi tra le mura della Parrocchia “San Francesco d’Assisi” in Oria, sarà importante conservare e migliorare progressivamente il rapporto di cooperazione con tale istituzione nei modi che saranno in seguito stabiliti.

L’Associazione si considera partecipe di quell’identità e di quei valori che la millenaria storia della nostra Patria, le nostre radici cristiane e le fondamentali conquiste sociali e culturali dei nostri padri ci hanno generosamente donato.

Il futuro di questa giovane e fresca unione sarà determinato solo dall’impegno e dalla volontà che ciascun vorrà profondervi per il bene di ciascuno e del nostro territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *