L’estate si tinge di arancio con “Un Pozzo di Cultura” 2015

“Il Pozzo e l’Arancio” conferma il suo impegno nella promozione della cultura anche in questa estate 2015, organizzando la IV edizione della rassegna “Un Pozzo di Cultura”.

Quattro eventi che si terranno dal 2 al 13 luglio nel Giardino di San Francesco in Oria, con inizio alle ore 20.00 e a ingresso libero.

L’evento di apertura si terrà giovedì 2 luglio con la presentazione del progetto di land art “AmaRezza”, in cui Ubaldo Spina (dirigente de “Il Pozzo e l’Arancio” e ricercatore CETMA) intervisterà Gionata Atzori, uno degli ideatori del progetto.

Lunedì 6 luglio storia e politica saranno al centro de “Il caso Moro”, con la presentazione del volume curato dal giornalista Nicola Lofoco che sarà intervistato da Luca Carbone (vicepresidente de “Il Pozzo e l’Arancio”) e dialogherà con Titti Filotico.

Una proposta interessante sarà quella di “Passare in rassegna” alcune fra le più importanti rassegne culturali della Puglia, nell’appuntamento di giovedì 9 luglio in cui gli “specialisti” incontreranno gli “appassionati” in una tavola rotonda all’aperto per condividere esperienze, prospettive e novità.

“De libris liberis” sarà il microfestival della microeditoria che darà spazio alle piccole realtà editoriali del Salento con le proprie ricchezze e potenzialità; appuntamento a lunedì 13 luglio.

Il cartellone di eventi è coordinato da Pierdamiano Mazza assieme a Ubaldo Spina, Luca Carbone, Luana Gioia, Claudio Matarrelli e Mino Candita. Lo storico Giardino di San Francesco è gentilmente concesso da don Domenico Spina, parroco della comunità di “San Francesco d’Assisi” in Oria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *